L'Immacolata Concezione

Categoria: Tele
L’Immacolata Concezione 
di Padre Fedele Tirrito
olio su tela,  cm 400 x 250
1759-1761
 

immacolata telaIl dipinto che raffigura l’Immacolata Concezione è collocato nella navata di destra della Chiesa Madre e fa da pendant alla pala raffigurante la Santissima Trinità, collocata sull’altare di fronte; il dipinto con tutta probabilità fu realizzato dal pittore fra il 1759 e il 1761, periodo in cui si trovava presso il convento dei Cappuccini di Casteltermini in qualità di Guardiano. Il culto mariano, strettamente connesso con la vena più autenticamente intimista della religiosità francescana, sembra costituire il filo conduttore nell’ispirazione del dipinto. L’impostazione dell’opera è piramidale e si aggancia ai modi di Sebastiano Conca, reintegrandoli però nella sapiente fusione della linea circolare. La Madonna è il vertice semantico della composizione; essa risplende in tutta la sua santità grazie alla luce che le viene dai raggi dello Spirito Santo, simboleggiato dalla bianca colomba , e anche dall’aureola di dodici stelle, che infonde un candido bagliore sul volto soave. Il dipinto è costruito mediante dense pennellate di colore. Sotto il profilo cromatico le vesti mostrano tocchi pastosi e lucenti. La morbidezza del modellato rivela che Padre Fedele fu anche un attento continuatore del classicismo di estrazione marattesca, diffusasi in Sicilia soprattutto attraverso la mediazione del Conca. Di grande efficacia dinamica risulta la presenza di angeli e putti che emergono dallo sfondo. Come ad esempio: l’angioletto in basso, che reca un ramoscello di gigli sbocciati simbolo della verginità della Madonna. Inoltre, lo schema dell’angelo colto in scorcio rimanda a quelli relativi ad analoghe figure nei due quadri: uno posto nel coro della stessa chiesa e l’altro raffigurante L’Immacolata con San Serafino di Montegranaro ( o d’Ascoli) nella chiesa dei cappuccini in San Lorenzo Nuovo.

[scritto da Dott. Arianna Baiamonte]

 

Questo sito utilizza cookie per il funzionamento delle pagine e migliorare l'usabilità. Chiudendo questo banner, ignorandolo, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento della pagina stessa acconsenti all’uso dei cookie.