Anno Giubilare in occasione del 600° anniversario della nascita al cielo di san Vincenzo Ferrer

Categoria: San Vincenzo Ferreri
Creato Sabato, 07 Aprile 2018 13:37
Scritto da Super User
Visite: 1010

lettera giubileo

Con una solenne concelebrazione Eucaristica, presieduta da fr. Giovanni Calcara, OP, nella Chiesa Madre di Casteltermini, giovedì 5 aprile 2018 è stato aperto l'anno Giubilare indetto, dalla Provincia San Tommaso d'Aquino d'Italia dei Frati dell'Ordine dei Predicatori, per celebrare i 600 anni dalla morte di san Vincenzo Ferrer, avvenuta il 5 aprile 1419 a Vannes.

A TUTTI I FEDELI DEVOTI DI SAN VINCENZO FERRER DELLE CITTÀ DI CALAMONACI, CASTELTERMINI, CASTELL’UMBERTO, MALETTO, ARAGONA, MUSSOMELI

Carissimi fratelli e sorelle,                                        

scarica la lettera

 vi annuncio con gioia che in occasione del 600° anniversario della nascita al cielo di San Vincenzo Ferrer è stato indetto un Anno Giubilare che culminerà il 5 aprile 2019, giorno della sua morte che avvenne in quella data a Vannes, in Bretagna, mentre il santo frate domenicano predicava la Quaresima. È nella cattedrale di Vannes che si venerano le sue reliquie, luogo che sarà meta di un pellegrinaggio internazionale il prossimo 18 marzo 2019.

La figura di san Vincenzo Ferrer (più familiare a noi italiani con il nome di Vincenzo Ferreri) oltre ad essere uno dei figli più illustri dell'Ordine dei Predicatori, rimane una delle figure più care alla devozione cristiana popolare, soprattutto per noi gente del meridione d'Italia. Anche per noi frati predicatori san Vincenzo rimane tutt'oggi modello di domenicano votato all'annuncio del Vangelo, come anche continua ad essere esempio di chi ha saputo coniugare la ricerca della Verità con una Carità incarnata e vissuta attraverso l'incontro con coloro che sono stati destinatari della sua predicazione da domenicano pieno di fervore e di zelo. Una carità spesso tradotta in segni prodigiosi sia durante i suoi giorni terreni che dopo la sua nascita al cielo. Sono infatti tantissimi i miracoli - 873 ne conta il suo processo di canonizzazione! - che ha reso popolare la sua figura. L'antica provincia domenicana di Sicilia, la Provincia Trinacriae, lo ha vantato suo speciale patrono.

Sono molti i centri e le città che lo invocano come loro patrono o che si rivolgono alla sua intercessione per impetrare grazie presso il Signore della misericordia. Sia così anche per tutti noi. Come Famiglia domenicana potremmo approfittare per mettere di nuovo a fuoco questa grande figura per ispirare i nostri giorni sempre più bisognosi di unità e di comunione. San Vincenzo fu grande predicatore del Vangelo sempre e solo preoccupato di annunciare Cristo e la bellezza della sua Chiesa. Il tempo storico vissuto da Vincenzo scrisse pagine triste e difficili per la Chiesa stessa che arrivò a vivere l'esperienza di una divisione tale da assistere, tra mille difficoltà, alla contemporanea presenza di tre papi che si rifiutavano e si scomunicavano a vicenda. San Vincenzo operò molto non solo per l'unità della Chiesa di Cristo ma soprattutto perché questa si ricompattasse sotto l'obbedienza di un solo pontefice dopo il periodo avignonese. Qualche anno prima della sua morte, Vincenzo, il 6 gennaio 1416, dettò alla corte papale e a tanti dignitari il suo famoso sermone "Ossa aride, ascoltate la Parola di Dio" con il quale invitava a farsi ascoltatori attenti del giudizio di Dio e di non essere di ostacolo all'unità della Chiesa.

In occasione di questi eventi giubilari, fr. Giovanni Calcara (al quale si potranno chiedere ulteriori informazioni) si sta facendo promotore di una pubblicazione, agevole a carattere divulgativo, della vita del santo spagnolo: Giovanni Calcara, San Vincenzo Ferreri uomo della Parola, predicatore della Verità, apostolo della Pace. Editrice Velar. Sarebbe bello accogliere questa iniziativa facendo nostra questa breve pubblicazione che potrebbe aiutarci a conoscere di più san Vincenzo, per condividerlo anche con altri fratelli e rinvigorire la devozione verso questo santo taumaturgo. (maggiori informazioni sull’anno Giubilare su www.chiesamadrecasteltermini.it).

Mi è caro in modo particolare salutare gli amici e tutti i devoti di san Vincenzo della città di Calamonaci assieme a tutti i convenuti da Casteltermini, Castell'Umberto, Maletto, Aragona, Mussomeli. A tutti voi che celebrate l'inizio dell'anno giubilare in onore a san Vincenzo auguro di cuore di vivere un'occasione che non si limiti solo alle formalità devozionali ed esteriori, ma che possiate riscoprire la grandezza di questo Santo domenicano perché aiuti tutti nella quotidianità ad essere discepoli del Vangelo credibili e forieri di pace.

San Vincenzo benedica tutti noi: la sua intercessione ci doni la grazia innanzitutto di amare Cristo e il suo Vangelo. Tutti vi abbraccio e tutti vi benedico.

                                                                                                                                           

Dalla Domus provincialis

Convento Maria SS. dell'Arco,

S. ANASTASIA (NA), 5 aprile 2018

Memoria di San Vincenzo Ferrer

          

 

In Domino et in Dominco

Fr. Francesco Giovanni M. La Vecchia OP

Priore Provinciale

 

Questo sito utilizza cookie per il funzionamento delle pagine e migliorare l'usabilità. Chiudendo questo banner, ignorandolo, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento della pagina stessa acconsenti all’uso dei cookie.